Magazine

“Il segreto della felicità” di Caterina Arciprete. Libro per piccoli e grandi sognatori. La presentazione il 17 novembre alla Libreria Raffaello di Napoli Ad InEa vivono trentasette abitanti, tutti felici tranne uno. Il segreto della felicità, custodito dal popolo, sarà svelato al principe? Forse da un pescatore di conchiglie con le ali o da un coltivatore di tulipani luminosi, da una collezionista di lacrime di gioia oppure da un cacciatore di piume? Nel salotto accogliente
“Anna Campori. Un secolo in teatro” di Gioconda Marinelli e Angela Matassa. Presentazione del libro al Diana di Napoli il 24 novembre Prima presentazione del volume “Anna Campori. Un secolo in teatro” di Gioconda Marinelli e Angela Matassa al Teatro Diana di Napoli, sabato 24 novembre, alle ore 11.30. «Il primo libro su un’attrice che ha lasciato un segno importante nel teatro e nel cinema italiano». La casa editrice Homo Scrivens vi invita alla prima
“La rivincita del cuore” a cura di Emilia Ferrara  presentazione 13 novembre nel Foyer del teatro Bellini   La casa editrice Homo Scrivens è lieta di invitarvi alla presentazione dell’antologia La rivincita del cuore A cura di Emilia Ferrara (Collana Varie) Attesa, dolore e gioie, fra testimonianze e racconti Martedì 13 Novembre 2018, alle ore 18 Presso il Foyer del teatro Bellini Via Conte di Ruvo, 14, 80135 Napoli NA Insieme alla curatrice, interverranno: ALESSANDRA
  Nunzia Gionfriddo dà voce e corpo ai personaggi del suo “Gli angeli del rione Sanità”. A teatro il 9 novembre   “Eroi sconosciuti delle Quattro Giornate di Napoli” al Nuovo Teatro Sanità, in occasione del 75° anniversario, il 9 novembre 2018 alle ore 20 Nunzia Gionfriddo dà anima e corpo al suo libro Gli angeli del rione Sanità portando sulla scena personaggi del romanzo, poeti, attori, cantanti, testimoni dell’epoca. Napoli – Al Nuovo Teatro
PAN Palazzo delle Arti Napoli  in Via dei Mille, 60 Napoli Lunedì 29 ottobre 2018 alle ore 17.30 presentazione e reading per l’uscita del primo volume Il Teatro di Roberto Russo pubblicato da Guida Editore con la prefazione di TATO RUSSO Presentazione di GIUSEPPE GIORGIO L’iniziativa rientra nella programmazione culturale dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Insieme all’Assessore del Comune di Napoli, Nino Daniele, all’autore Roberto Russo, l’editore Diego Guida, il
“Blu oltremare” il libro di poesie di Anna Mozzi presentato alla Feltrinelli di Caserta
BLU OLTREMARE una poesia ispirata al moto e ai mondi del mare, attraverso la vita delle diatomee. Dedicata ai naufraghi e ai dispersi…   Servizio di Rita Felerico Un dialogo con l’autrice di Blu Oltremare, Anna Mozzi, scivolato sul suono della cordialità e di un trasparente desiderio di ascoltare e comunicare. Con alle spalle una intensa e variegata esperienza professionale, che la vede protagonista di progetti, studi, ricerche in favore dei più deboli, delle donne,
ARTEMISIA GENTILESCHI a Napoli tra le pagine di Bruno Sacco   Di Domenico Natale La narrazione della “malia” di Napoli, sempre sospesa tra realismo perfino brutale e mistero, è, come si sa, frequente. Questo suo aspetto è facile percepirlo, perché i segni sono alla portata di tutti, ma il difficile è descriverlo nelle sue diverse essenze, cioè in quel mutevole e continuo divenire che trasforma tutto in tutto a seconda delle diverse sensibilità di chi
LA VOCE E LA SCENA di un’attrice doc, Ackermann story Di Antonio Tedesco Annamaria Ackermann, un’attrice che ha attraversato con inconfondibile classe e altrettanta signorilità, una parte consistente della recente storia del teatro e dello spettacolo italiani. Quello che si dice una “signora delle scene”. Maestra di dizione, capace di esprimersi con pari padronanza in lingua e in dialetto. Senza mai rinunciare, in un caso e nell’altro, alla raffinata eleganza, allo stile e all’intensità, nell’arte di
LA SERVA DEL PRINCIPE e  Santanelli alle prese con machiavelliche imprese filosofico-letterarie   di Antonio Tedesco Dopo gli esordi, racchiusi per lo più in interni claustrofobici e ambientazioni contemporanee, la drammaturgia di Manlio Santanelli prende ad articolarsi su uno scenario più ampio e variegato che abbraccia epoche e situazioni (storiche, umane, sociali) diverse. E, soprattutto, si fa carico dei relativi linguaggi, trovando in in tale pratica, oltre ad una piena funzionalità espressiva, una delle sue