MARX SCIENZIATO: DISVELATO

Titolo: Marx scienziato: disvelato

Sottotitolo: Completando il suo incompiuto “progetto di ricerca

Autore: Vittorangelo Orati
Prima edizione: 2018

Wolters Kluwer-Cedam editore, Padova

ISBN: 9788813368104
Prezzo: € 22,00

 

Circa 35 anni fa veniva pubblicato, in occasione del centenario della morte di Marx, un libro di dal titolo: Produzione di merci a mezzo lavoro. Libro tanto “scandalosamente” controcorrente nella letteratura su Marx da suscitare la congiura del silenzio e l’ostracismo del mondo accademico. Nel libro si metteva fuori gioco alla radice l’intero secolare affaire della “trasformazione dei valori in prezzi” i cui esiti infruttuosi hanno portato alla definitiva condanna di Marx come “scienziato” (economista).

Il presente libro ripercorre e sistematizza il lungo percorso che ha permesso nel tempo un risarcimento per Marx quale sconosciuto “scienziato” e si offre obiettivamente quale alternativa all’altrimenti ormai morente “stato dell’arte” della economics. Il bicentenario della morte di Marx, alla cui celebrazione quest’opera è dedicata, appare una buona occasione per far ravvedere cattivi seguaci e superficiali critici dell’autore di Das Kapital.

 

VITTORANGELO ORATI ha insegnato ed è stato visiting professor in numerose università italiane e straniere. Ha fondato l’International Institute of Advanced Economic and Social Studies (IIAESS) e le International Schumpeter Lectures. È nel comitato scientifico di prestigiose riviste internazionali di economia ove sono presenti numerosi Premi Nobel. Con Klein e Solow è tra gli autori che hanno licenziato il primo dei quattro numeri speciali con cui l’International Journal of Applied Economics and Econometrics ha inteso onorare P.A. Samuelson. Ha inoltre fornito l’unica spiegazione non confutata del paradosso della stag-flation con cui si sono cimentati i più decorati economisti.

Dell’autore sono da segnalare: Globalization Scientifically Unfounded, Special Issue dell’IJAEE, Bangalore e Roma, 2003; Una teoria della teoria economica, UTET, Torino, 1997 (2 voll.); Produzione di merci a mezzo lavoro, Liguori, Napoli, 1984; L’anomalia della stag-flation e la crisi dei paradigmi economici, Liguori, Napoli, 1984; Il ciclomonofase. Saggio sugli esiti aporetici della “dinamica” di J.A. Schumpeter, Liguori, Napoli, 1988; Il (corto)circuito ovvero una moneta per l’economia, ISEDI, Torino, 1992; Ha curato i tre volumi dell’opera collettanea Economic Theory in the Light of Schumpeter’s Scientific Heritage, Spellbound Pubblications, Rohtak, 2001. Sono del 2010 Lavoro “produttivo” e “improduttivo”, Editori Riuniti university press, Roma, e “Dalla denuncia di Salvemini alla Cocòpolis di oggi”, Max Angelo, Roma. Infine ha pubblicato: (non) Capire l’economia ovvero 23 “cattivi maestri” (tra cui 5 Premi Nobel), Guida Editori, Napoli, 2016; e La crisi globale (e della globalizzazione): la grande incompresa. Un radicale controcanto, Kairòs Edizioni, Napoli, 2016 (2 voll).